Contenuto principale

  

Le persone che ricevono in eredità o in donazione beni immobili e diritti reali immobiliari devono versare l’imposta di successione e donazione.
Per il calcolo dell’imposta sono previste aliquote differenti, a seconda del grado di parentela intercorrente tra la persona deceduta e l’erede (o il donante e il donatario).
La detrazione non è fruibile contemporaneamente alla detrazione del 19% prevista per le spese sanitarie riguardanti i mezzi necessari al sollevamento del disabile. Quest’ultima detrazione (quella del 19%) può essere usufruita solo sull’eventuale eccedenza della quota di spesa per la quale è stata richiesta la detrazione del 36% (o del 50%).
La normativa tributaria riconosce un trattamento agevolato quando a beneficiare del trasferimento è una persona con disabilità grave, riconosciuta tale ai sensi della legge n. 104 del 1992.
In questi casi è infatti previsto che l’imposta dovuta dall’erede o dal beneficiario della donazione si applichi solo sulla parte della quota ereditata (o donata) che supera l’importo di 1.500.000,00 euro.