Contenuto principale

 

Il volontariato: esperienza di reciprocità

Ci sono persone che hanno scelto di dedicare parte del loro tempo libero per aiutare le persone non vedenti. Sono i volontari dell’U.Ni.Vo.C. Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi.

Diventa anche tu volontario!

La formazione

Ai  volontari  è richiesta una adeguata preparazione, in considerazione della particolarità dell’utenza con cui devono confrontarsi. Per garantire la qualità dell'aiuto prestato, l’U.Ni.Vo.C.  organizza corsi di formazione di base per gli aspiranti volontari e di aggiornamento periodico per quelli già operativi. I programmi di formazione permettono di acquisire alcune tecniche di comunicazione e di accompagnamento e una maggiore conoscenza delle specificità delle persone cieche e ipovedenti  e/o con pluridisabilità.

Come si diventa volontari

Per diventare volontariato del l’U.N.Vo.C.  bisogna possedere i seguenti requisiti:

  • aver compiuto il 18° anno di età;
  • essere disponibile a prestare servizio almeno una volta a settimana;
  • aver seguito il percorso formativo previsto.

I compiti principali da svolgere sono:  

  • accompagnare il non vedente alle visite mediche, a fare la spesa,  o semplicemente recarsi a casa per fare due chiacchiere. "Piccole cose, ma fondamentali";
  • leggere giornali, libri, libretti di istruzione o aiutare il cieco o l’ipovedente a mettere in ordine bollette e documenti vari;
  • fornire consulenza per piccoli interventi domestici e disbrigo pratiche;
  • dare una mano all’associazione nell’organizzazione di attività culturali, ricreative e per il tempo libero.

L'U.N.I.Vo.C si è formalmente costituito a Potenza il 30 settembre 1994.

Il consiglio direttivo U.N.I.Vo.C.  è costituito da cinque componenti eletti nell'assemblea del 10 marzo 2018: Antonella Perrelli (Presidente), Giuseppe Smaldone, Giambattista Carriero, Rosalba Riviezzi e Margherita Palladino.(Componenti)

Progetti realizzati
6 maggio 2018: Brindisi al formaggio
2014: campagna "Gusta la solidarietà - bottiglia d'olio frantoio Di Perna 
Marzo / aprile 2013:  “A scuola di solidarietà” – stage “Io non ti vedo, ma tu mi vedi?” al quale hanno partecipato gli alunni delle classi III e IV del liceo scientifico Pasolini. Lo stage era finalizzato a promuovere la cultura della diversità attraverso la conoscenza diretta di persone cieche e ipovedenti. In particolare gli studenti hanno avuto  modo di sperimentare linguaggi alternativi alla visione e si sono cimentati in attività di accompagnamento e di lettura ad alta voce. Lo stage conclusosi il 2 maggio scorso ha portato alla realizzazione del  libro tattile “I dodici attimi del tempo”.

info: Unione nazionale italiana volontari pro ciechi –  C.so Garibaldi, 2, 85100 Potenza, Tel/fax 0971 21866 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
FileNumeroDimensione del File
Scarica questo file (iscrizione Univoc.pdf)Modello di iscrizione U.N.I.Vo.C. 6 kB